(+39) 06.87118345 Mon - Sat: 9:00 - 18:00 info@fondazionevertical.org

Prevenzione

Prevenire è curare e per la Fondazione VERTICAL questa attività è parte della integrante mission. Il programma viene svolto a livelllo nazionale ed internazionale, attraverso l'organizzazione di eventi innovativi e di campagne mirate.

Negli ultimi anni l'impegno nella moda ha amplificato esponenzialmente il messaggio di prevenzione sulle lesioni midollari, il lancio di nuovi progetti come il nuovo gioco da tavola per le scuole e le piattaforme informatiche, fanno della Fondazione VERTICAL una organizzazione non profit schierata in prima linea sul tema dell'informazione prevenzione.

Il midollo spinale fa parte del sistema nervoso e si trova all'interno del canale vertebrale. La sua funzione è quella di raccogliere gli stimoli ambientali e trasmetterli alla corteccia cerebrale che elabora e ritrasmette verso la periferia informazioni di tipo sensitivo (dolore, pressione, contatto, temperatura e posizione del corpo) e motorio (queste informazioni permettono ai muscoli di contrarsi e rilassarsi e quindi compiere o interrompere un movimento). Nel midollo sono inoltre localizzati degli elementi del sistema nervoso autonomo che regolano la funzione vescicale, intestinale, sessuale e la frequenza cardiaca. Per evitare o arginare il più possibile i danni derivanti dalle lesioni al midollo spinale occorrono azioni di prevenzione primaria e di prevenzione secondaria.

Le prime sono precauzioni da prendere per far sì che determinati tipi di incidente non compromettano la colonna vertebrale. Per questo è importante

• limitare la velocità di auto, motociclette e altri mezzi di locomozione;
• utilizzare nelle automobili misure protettive come air bag e barre laterali;
• usare sempre le cinture di sicurezza e, nel caso di motociclette, i caschi integrali;
• valutare l'effettiva profondità di un fondale prima di eseguire un tuffo;
• utilizzare busti o collari se si praticano sport come l'equitazione e il motocross.

La prevenzione primaria delle lesioni midollari

Incidenti stradali, cadute, traumi sul lavoro, tuffi in fondali troppo bassi possono provocare danni al midollo spinale con conseguenze gravi per la vita di chi li subisce. Per questo l'informazione e la prevenzione sono fondamentali: ad esempio una guida attenta che limiti la velocità e l'adozione misure di sicurezza adeguate nel luoghi di lavoro contribuiscono a ridurre questi eventi traumatici e il rischio di danni permanenti per chi li subisce.

La prevenzione secondaria

La prevenzione secondaria è riferita alle tecniche di soccorso delle persone che hanno subito una lesione del midollo spinale: una appropriata assistenza sul luogo del trauma e nelle strutture dedicate (le Unità spinali midollari) risulta infatti importantissima per il futuro del paziente. Occorre dunque personale adeguatamente preparato a questo tipo di intervento.

Le Unità polari midollari

La lesione midollare è la patologia che causa la disabilità più grave e permanente nei giovani tra i 15 e i 35 anni. Attivare percorsi di reinserimento nel tessuto familiare, sociale e lavorativo è fondamentale per il loro futuro. È importante fare di tutto perché il paziente riprenda le redini della propria vita per quanto possibile. Questo percorso inizia da subito nelle Unità spinali midollari, cioè in quelle strutture dove viene ricoverato chi ha subito un evento traumatico di questo genere. Qui prende avvio un percorso “riabilitazione globale” che inizia dalla fase acuta fino al raggiungimento della massima autonomia possibile e al reinserimento familiare e sociale.