(+39) 06.87118345 Mon - Sat: 9:00 - 18:00 info@fondazionevertical.org

Esperienze editoriali

Il titolo, un luminoso, azzeccatissimo gioco di parole, fa il verso all'intestazione del celebre magazine cui il nuovo progetto editoriale di Cinzia Chiarini, in forma di simpatica parodia, s'ispira: “My Vanity Chair”.

La stessa veste grafica, lo stesso formato, la stessa patina glamour. Dal centro della copertina sorride lei, come sempre fascinosa, radiosa, biondissima, abbigliata con un vaporoso abito rosa che, significativamente, mette in bella mostra le gambe. Tutto quel trionfo di tulle non nasconde la carrozzina, anzi: la impreziosisce, la sottolinea, quasi a volerla rendere un civettuolo accessorio. E ci riesce, certo. A pochi centimetri di distanza, una frase spiritosa: «Ho una dipendenza. Faccio uso di sedia a ruote!». Ecco, l'ironia di Cinzia, la sua tenace volontà di regalare luce alle ombre della disabilità, è già tutta qui. È così da vent'anni. Nel '94, l'incidente. Quattro anni dopo, il primo calendario, il cui motto era: “Toglietemi tutto, ma non la mia carrozzina!”. Poi mostre di pittura, eventi e campagne di sensibilizzazione, libri, raccolte ritratti fotografici: una vitalità che delle barriere proprio non sa che farsene. Ora una nuova tappa del percorso: un allegro libro-rivista dal peso specifico sostanzioso, ma lieve come un tappeto volante.

Da anni, la Fondazione Vertical raccoglie fondi da destinare alla ricerca nel campo della ricerca per i traumi del midollo spinale,“My Vanity Chair” è il nuovo progetto VERTICAL Toscana, comitato promotore capitanato proprio da Cinzia Chiarini.

 

Per informazioni e spedizioni : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.